giovedì 10 maggio 2018

DiVino in Vino 2018 ad Offida, degustazioni Pecorino.

"DiVino in Vino-Passerina&Pecorino" è l'evento organizzato in collaborazione con Consorzio Vini Piceni e Piceno Open, da Spazio Vino, wine bar la cui gestione è affidata a Cooperativa Oikos negli spazi del trecentesco ex Monastero di San Francesco sede dell'Enoteca Regionale Marche.
Da sabato 28 aprile a martedì 1 maggio 2018, sono state messe in degustazione le ultime annate di Passerina e Pecorino a Denominazione Offida e a Denominazione Falerio Pecorino, di una ventina di aziende operanti nelle province di Ascoli Piceno e Fermo.
In premessa alle note di degustazione, vorrei fare alcune considerazioni di carattere generale, inerenti le modalità organizzative, per sottolineare come, all'interno di una pur lodevole iniziativa promozionale, anche dosi minime di approssimazione possano rischiare di pregiudicare i buoni propositi.
Mi riferisco in particolar modo, all'assenza di qualsiasi supporto informativo o documentale all'interno della manifestazione offidana, in lingua per i visitatori italiani e aggiungerei in traduzione per la quota parte di visitatori esteri in costante crescita.
Supporti ormai necessari per darsi prospettiva e per connettersi con un parco consumatori in continuo divenire, oggi più che mai interessato a conoscere, ad esplorare territori, a coglierne l'identità.
Avanzato questo rilievo ascrivibile senz'altro a "lieve lacuna organizzativa", procederei con le note di degustazione di Pecorino di aziende vinicole meno note, sia al grande pubblico che al sottoscritto☺
Offida Pecorino Docg '17 Bakchai - alcool 13%
Vigneti Bonaventura
La neonata azienda di Acquaviva Picena (AP) presenta questo Pecorino sui generis, certificato biologico, vinificato in acciaio, sullo scaffale a circa 16 euro.
Giallo paglia, tendente al verde oro.
Profumi di lieviti, crosta di pane, sentori di tipo vegetale, erba fresca, sambuco.
Dopo breve ossigenazione i caratteri fruttati, l'agrume, il frutto tropicale e a polpa gialla, l'ananas, non consueti per la tipologia, tornano in tutta evidenza anche al palato.
Recupero varietale nel finale, sapido, acidico.
Falerio Pecorino Doc '17 Letix - alcool 13,5%
Le Cantine di Figaro
L'azienda di Carlo Vicari con sede a Ripatransone (AP), presenta questo Falerio Pecorino dal colore giallo paglia tendente al verde, limpido.
Naso non particolarmente espressivo, necessita di ossigenazione.
In ogni caso, media intensità, pomacea, sentori vegetali, mineralità.
In bocca recupera.
Polpa d'agrume, nespola, ricco di corpo, citrino, sapido, lungo.
Tratto varietale.
Offida Pecorino Docg '16 Falchetti - alcool 13%
San Michele a Ripa
L'azienda di Ripatransone (AP) presenta questo Pecorino di color giallo paglierino verdolino scarico.
Modesta intensità olfattiva, frutta fresca, lieviti, mineralità.
Palato citrino, pulito.
Vino d'entrèe.
Falerio Pecorino Doc '17 Ribelle - alcool 14%
Cantina Bastianelli
L'azienda posta al confine tra le province di Fermo e Macerata (sede operativa: contrada San Rustico 57 a Monte San Pietrangeli -Fm-, sede legale: via Mascagni 49 a Monte San Giusto -Mc-) presenta questo Falerio Pecorino dal colore giallo paglia piuttosto carico, luminoso, con riflessi oro.
Media intensità olfattiva, impatto minerale.
Sapido al palato, connotato di frutto fresco, mela, pera, anice.
Tratto varietale, corposo.
Offida Pecorino Docg '15 - alcool 14,5%
Le Vigne di Clementina Fabi
L'azienda di Montedinove (AP) propone questo Pecorino, che a tre anni dalla vendemmia mantiene frutto e dinamismo.
Giallo paglia, non particolarmente carico, limpido.
In linea con lo standard della tipologia, denota modesta intensità olfattiva: morigerato nei toni, ma armonico.
Lieviti, polpa fruttata, pomacea e frutto esotico, impronta minerale e sfumature mandorlate, caratterizzano il quadro; solida è l'impalcatura sapida, il frutto, l'agrume, la carica acidica.
La valutazione non può che essere positiva.
Offida Pecorino Docg '17 Davore - alcool 14%
Le Canà
L'azienda di Carassai (AP) propone questo Pecorino dal colore giallo paglierino verdolino scarico, limpido, con qualche effetto rifermentativo evidente anche in foto.
Vino ancora acerbo, piuttosto chiuso al naso, spunti di tipo vegetale, pomacea, anice, crosta di pane, sbuffi sulfurei; si giova di ossigenazione.
In bocca recupera; il solletico da rifermentazione finisce per non dispiacere.
Polpa d'agrume, frutto esotico, sfumature cremose, stemperano le pungenze varietali.
Carica acidica a chiudere.
Offida Pecorino Docg '17 - alcool 13,5%
Tenute del Borgo
L'azienda di Cossignano (AP) presenta questo Pecorino dal colore giallo paglierino tendente al verde, piuttosto scarico.
Fiore di tiglio, frutto esotico, pera, agrume, mandarino, accenni di vaniglia.
Quadro oggettivamente intrigante, dinamico, con caratteri di avvolgenza più al naso che al gusto, laddove torna decisa l'impronta varietale, la carica acidica, la sapidità ancora viva in fase retrogustativa.
In sintesi a concludere, mi pare di poter rilevare come carica acidica, sapidità, modesta intensità olfattiva siano il denominatore comune tra i vari Pecorino degustati, forse con la sola eccezione del Bakchai di Vigneti Bonaventura, dotato di quadro gustolfattivo ricco di profumi, di frutto esotico, immediato ed attrattivo, tuttavia rivelatore, secondo il mio punto di vista, di un assemblaggio con altra uva semiaromatica, peraltro consentito da disciplinare.
I Pecorino si caratterizzano quindi, nella generalità dei casi, per un'anima aspra, che in vinificazione con controllo di temperature, sosta sur lies, criomacerazione o quant'altro funzionale ad estrarre profumi e sapori, può essere stemperata, ma non modificata.
Spazio Vino wine bar-enoteca

1 commento:

  1. Wһen I initially ⅼeft a comment I appeaг to have clicked
    on the -Notify mе whn new comments arre added- checkbox and now each time a comment іs added I recieve
    4 emails ԝith the edact ѕame comment. Perһaps tһere is аn easy method үοu arе ablе to remove me from that service?

    Ꭲhanks!

    RispondiElimina