venerdì 17 maggio 2013

Vintage Tunina '10, Jermann

Prestigiosa etichetta nata intorno alla metà degli anni '70, con lo scopo di sganciare l'azienda dallo stretto ambito locale, proiettarla con vigore verso il mercato estero e inaugurare una linea stilistica nuova, più vicina ai gusti e alle tendenze internazionali.
Il successo ottenuto, ne fece uno degli emblemi del vino italiano nel mondo.
Vintage Tunina è un blend di uve internazionali (Sauvignon, Chardonnay) e di uve autoctone (Ribolla Gialla, Malvasia Istriana, Picolit), vendemmiate tardivamente.
Maturazione in acciaio, con sosta sur lies per molti mesi, a dimostrazione di come per ottenere un gran vino di spessore, si possa anche fare a meno del legno.
Il nome Tunina si riferisce all’antica proprietaria del fondo su cui stava il vigneto.
Il vino si presenta di un bel colore giallo paglia, tendente al dorato.
Naso interessante, non particolarmente complesso, certamente intenso e verticale, giocato su toni incisivi di buccia d’arancia, mandarino, vaniglia e frutto esotico.
Bocca sostanziosa, carica di materia, alleggerita però da note agrumate piuttosto vivaci, sensazioni vanigliate e frutto esotico tipo "litchi".
A mio parere il timbro ancora asprigno rilevato al gusto, conferisce a questo vino una veste più sobria rispetto a quella prospettata dalla fase olfattiva.
Molto probabilmente, per non dire certamente, considerando la vendemmia relativamente recente, solo da qui in avanti intraprenderà il processo evolutivo che lo porterà a maturità.
Degustata la n° 37157.

Venezia Giulia bianco igt Vintage Tunina ’10
alcool 13,5 % - circa € 34.
Azienda Jermann - Villanova di Farra (GO).
http://www.jermann.it/en/

4 commenti:

  1. Fantastico,indimenticabile,inimitabile..Vintage Tunina è un'opera d'arte.Complimentissimi per il blog!!Mara
    Http://blog.giallozafferano.it/aciascunoilsuo/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...i complimenti degli addetti/e ai lavori, fanno sempre piacere!
      Condivido il giudizio tuo, estremamente positivo su questo vino.
      In verità però ci terrei ad una precisazione e approfitterei di questo tuo commento per puntualizzare che ho avuto modo di assaggiare un paio di volte recentemente Vintage Tunina '10.
      A Merano Wine Festival mi era sembrato di una spanna superiore, per equilibrio e gusto, a tutto il resto assaggiato in quell'occasione: una vera folgorazione!
      Questo secondo tasting domestico, fatto con calma e lontano dalle frenesie festivaliere, mi ha consentito però di valutare più pacatamente e forse ridimensionare in parte quella straordinaria impressione avuta a Merano.
      In ogni modo rimane un fior fiore di vino, tant'è che è nella terna di Bibenda per gli Oscar del Vino 2013, insieme a Chardonnay di Tasca D'Almerita e Cervaro della Sala.

      Elimina
  2. ne ho in cantina una bottiglia del 2007 e credo sia giunto il momento di tirargli il collo, con cosa credi sia il caso di abbinarla?

    Benux

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ..stavo appunto parlando di ciò con l'amico Luca su Facebook.
      Abbiamo convenuto che la '10 è di grande finezza e quindi andrebbe abbinato su piatti con caratteristica simile, che non sollecitino oltre misura le papille gustative.
      Ad esempio non lo vedo bene con un brodetto di pesce.
      Meglio su passatina di ceci e gamberi, risotto al nero di seppia, mazzancolle al lardo d'Arnad qui in foto: http://vinidiconfine.blogspot.it/2012/02/ribolla-gialla-extreme-06-di-renato.html
      Oppure come dice Luca, su formaggi stagionati o erborinati.
      Credo che ciò possa valere anche per la '07.

      Elimina