martedì 9 giugno 2015

Di Arte in Vino 2015, degustazione vini bianchi

Il Grand Tour delle Marche, progetto ideato da "Tipicità made in Marche Festival" in collaborazione con ANCI per promuovere il territorio marchigiano ad Expo Milano 2015, ha fatto tappa a Sant'Elpidio a Mare (Fm), dove il 6 e 7 giugno è andata in scena la 9^ edizione di “Di Arte in Vino”, evento inserito nel programma “ANCIxEXPO” che comprende oltre 25 appuntamenti in regione Marche, calendarizzati nell'arco dei 6 mesi dedicati all'esposizione universale milanese.
panoramica da Sant'Elpidio a Mare verso sud-est
Di Arte in Vino è gestita dalla Nobile Contrada San Giovanni e consiste in un percorso a tappe nel suggestivo borgo medioevale di Sant'Elpidio a Mare (Fm), degustando alcuni tra i migliori vini del Vigneto Marche.
Quest'anno sono state 24 le aziende vinicole marchigiane partecipanti, collocate in 5 postazioni all'interno del centro storico.
Perinsigne Collegiata di Sant'Elpidio Abate (secc. XIII - XVI - XIX)
in piazza Matteotti a Sant'Elpidio a Mare
Così come nelle precedenti edizioni, anche quest'ultima ha inteso promuovere il talento di giovani artisti, integrando il percorso enoico con un'esposizione d'arte figurativa di Francesca Marianna Accardi, pittrice e decoratrice siciliana che vive e lavora a Sant'Elpidio a Mare (Fm).
Nella giornata di sabato 6 giugno ci siamo dedicati alla degustazione di vini bianchi.
Verdicchio dei Castelli di Jesi Doc classico superiore '14 Versiano
alcool 13% - circa € 9
Azienda Agricola Vignamato, San Paolo di Jesi (An)
Giallo paglierino cristallino, tendente al verde.
Naso contraddistinto da toni verdi, fieno, floreali d'acacia, mineralità, sfumature idrocarburiche.
In bocca la criomacerazione contribuisce all'arricchimento del quadro, che tende al morbido con contrappunti citrini e minerali.
Nonostante degustato a temperatura un po' superiore al dovuto, questo vino ci ha convinto per espressione tipica ed ampiezza.
Offida Pecorino Docg '14 Pekò
alcool 13% - circa € 8
La Canosa srl, Rotella (AP)
Ottenuto da uva Pecorino, si presenta alla vista di color giallo paglierino carico.
Naso tipico, minerale, fruttato di banana.
In bocca ha nerbo, freschezza e mineralità, sostanza fruttata notevole destinata ad evolvere con la sosta in bottiglia ed a virare sui toni del frutto secco e a guscio.
Verdicchio dei Castelli di Jesi Doc classico superiore '14 Fonte Cherubini
alcool 14% - circa € 8
Azienda Agricola Cherubini Simone, Cupramontana (An)
Giallo paglierino limpido, con riflessi verdi.
Naso tipico su toni iodati, fieno, sfumature floreali, pomacea.
In bocca procede in bella continuità, contraddistinto da note agrumate e mineralità
Di quest'azienda abbiamo degustato anche il Verdicchio dei Castelli di Jesi Doc classico '14 Perla, che ci ha favorevolmente impressionato per sferzante freschezza, struttura non consueta per vini di base e ottimo rapporto qualità/prezzo (circa € 5).
Verdicchio dei Castelli di Jesi Doc classico superiore '12 Anno Zero
alcool 13,5% - circa € 10
Col di Corte srl, Montecarotto (An)
Azienda giovanissima fondata nel 2012, dispone di circa 10 ettari di vigneto coltivato in biologico.
Certamente convincente questo Verdicchio classico superiore, per struttura, ampiezza delle sensazioni olfattive e gustative.
Si presenta alla vista di color giallo paglierino cristallino, tendente al verde.
Profumi intensi e complessi, giocati su toni idrocarburici, sentori vegetali, mineralità.
In bocca ha un buon grip, ottima continuità con la precedente fase e freschezza sferzante.
Discreta persistenza e predominante nota ammandorlata a chiudere.
Verdicchio dei Castelli di Jesi Doc classico superiore '13 Simonetti
Azienda Agricola Simonetti Dino, Staffolo (An)
tasting:

Nessun commento:

Posta un commento