sabato 4 maggio 2013

Infinito Wine Festival 2013 a Recanati (MC).

Cambio di sede per la 2^ edizione dell'evento vinicolo organizzato dall'Associazione Culturale Enogastronomia.it
sito web http://www.infinitowinefestival.it/
Quest'anno si è passati dagli spazi dell'Ente Fiera di Civitanova Marche (MC), che hanno ospitato l'edizione dello scorso anno, ad una cornice completamente diversa, di rilevanza storico-architettonica, come il Palazzo Comunale di Recanati (MC).
Una cinquantina di espositori, tra prodotti tipici e aziende vinicole, provenienti in particolare dalle provincie di Macerata ed Ancona, ma con rappresentanza anche delle altre provincie marchigiane, hanno occupato i saloni dello storico palazzo sede del Municipio, nei tre giorni (27-28-29 aprile) dedicati all'evento.
Si è trattato di una manifestazione molto articolata e complessa, imperniata certamente sul momento degustativo e corredata inoltre da appuntamenti di vario genere di tipo convegnistico o anche artistico, fatti col duplice scopo di valorizzare le eccellenze del territorio e d'introdurre forme di promozione turistica, declinata in senso prettamente culturale: focalizzando sui temi del gusto, della storia, delle tradizioni, dell'arte.
Aula Magna, rubrica culturale a cura dell’A.I.S. : "Il Vino delle Marche...nelle Marche". 
 moderatore Prof. Somm. Stefano Isidori
In sostanza a mio parere, cercando d'interpretare da osservatore esterno la mission di fondo di questa manifestazione, l'organizzazione ha cercato di allestire un format complesso e impegnativo come sopra accennavo, in grado però di compendiare da un lato l'offerta massificata e quella più qualificata, e consentirgli dall'altro, di potersi calare a pieno titolo nel contesto ambientale particolare e suggestivo.
Facendo cioè in modo di non stravolgere le prerogative della città leopardiana, ancor oggi totalmente impregnata della figura e dell'anima del sommo Poeta.
Venendo ai dati sensibili di questa seconda edizione, mi pare di poter dire che al di là dei consuntivi di bilancio relativi alla maggiore o minore risposta del pubblico, che peraltro sembra essere stata oggettivamente confortante, il dato saliente possa essere un altro e cioè che oggi più che mai, in un momento di estrema e diffusa difficoltà economica, finiscono per ingigantirsi ed elevarsi all'ennesima potenza le difficoltà organizzative di un evento di tal genere, in particolare legate alla questione del reperimento fondi; inteso come strumento necessario ed indispensabile per dare base solida e garantire successo.
Per questa sorta d'ineluttabile ostacolo affrontato e in verità superato con caparbietà dall'organizzazione, mi pare di poter dire che possa considerarsi come inevitabile e quindi giustificarsi, qualche defaillance di partecipazione ad alcuni degli appuntamenti previsti dal programma; che però ribadisco, a me è parso un po' troppo articolato e complesso, anche in considerazione del debutto sostanziale di questo format nel nuovo contenitore.
Per quanto riguarda le degustazioni vini, conferme dalle aziende più affermate e qualche novità.
-Rosso Conero doc '11, di Podere Giustini (4 ettari totali), Candia (AN).
-Verdicchio dei Castelli di Jesi doc cl.ris. Pietrone '07, di Vallerosa Bonci, Cupramontana (AN).
-Verdicchio dei Castelli di Jesi doc cl. sup. Salmagina '12 e Verdicchio dei Castelli di Jesi doc cl. ris. Maestro di Staffolo '08, entrambi di Zaccagnini, Staffolo (AN).
-Bianco del Moro '11 (Sangiovese vinificato in bianco) e Re Piero '10 (Petit Verdot, Cabernet Sauvignon), entrambi di Fattoria Colmone della Marca, San Severino Marche (MC).
-Verdicchio di Matelica doc Vertis '11, di Borgo Paglianetto, Matelica (MC).
-Marche rosso igt Abate Pietro '08 (80% Montepulciano, 20% Syrha), di Le Corti dei Farfensi, Moresco (FM).
-Marche bianco igt Cossineo '11 (Pecorino), di Fontorfio, Cossignano (AP).
-Marche rosso igt Camerte '09 (Sangiovese, Merlot), di La Monacesca, Matelica (MC).
Conero Riserva docg Dorico '08, di Moroder, Ancona
Marche bianco igt Brianello '12 (Sauvignon, Trebbiano), di Il Pollenza, Tolentino (MC)
Offida Pecorino docg Rugaro '12, di Cantina dei Colli Ripani, Ripatransone (AP)
Verdicchio dei Castelli di Jesi doc cl. sup. Casal di Serra '12,
Verdicchio dei Castelli di Jesi doc cl. ris. Plenio '08,
Conero riserva docg Cumaro ''08,

di Umani Ronchi, Osimo (AN)
Colli Maceratesi doc Pausula '12 (Ribona),
Marche rosso igt Montolmo '11 (90% Sangiovese, 10% Montepulciano),
di Cantina Sant'Isidoro, Colbuccaro di Corridonia (MC)
Rosso Piceno sup. doc Picus '10,
Marche igt Sangiovese Fedus '10,
Marche rosso igt Quinta Regio '06
(Montepulciano),
di Poderi Capecci San Savino, Ripatransone (AP)

Offida Pecorino docg Ciprea '11,
di Poderi Capecci San Savino, Ripatransone (AP)

Nel corso di Infinito Wine Festival 2013, tasting in verticale di vini e annate prestigiose:

http://vinidiconfine.blogspot.it/2013/05/wine-tasting-pelago-umani-ronchi.html

http://vinidiconfine.blogspot.it/2013/05/wine-tasting-ciacco-da-colmone.html

Nessun commento:

Posta un commento