venerdì 1 giugno 2012

Vigneti Vallorani, Colli del Tronto (AP).

Piccola azienda vinicola emergente, in un territorio vocato com'è la provincia di Ascoli Piceno.
Poco più di 20.000 bottiglie all'anno, ricavate da circa 7 ettari dedicati esclusivamente ai vitigni autoctoni: Trebbiano, Passerina, Pecorino, Malvasia, Montepulciano, Sangiovese.
Vigne piuttosto datate, di età variabile tra i 25 e i 40 anni, ad eccezione di una piccola parcella di Sangiovese di recente impianto.
vecchie viti di Trebbiano di oltre 40 anni
Convertita al biologico da oltre 15 anni, l'azienda dispone di cantina eco-compatibile, impianti di trasformazione d'avanguardia, impianto fotovoltaico autonomo di 13 kW.
L'attività ultrasettantennale, è ora totalmente gestita dai fratelli Rocco e Stefano Vallorani, poco più che trentenni: il primo con tanto di titoli enologici, specializzazione ed esperienze acquisite presso aziende vinicole italiane (Barba, Siro Pacenti) ed estere (Francia, Nuova Zelanda), il secondo avviato sullo stesso percorso di specializzazione.
Due dati salienti credo di poter ricavare dalla visita e dai colloqui avuti in azienda.
1) Preparazione tecnica, visione di prospettiva e motivazione, caratterizzano l'attuale gestione; a conferma che il ricambio generazionale rappresenta la linfa vitale indispensabile per qualsiasi realtà produttiva, sia piccola che grande.
2) L'approccio realistico o per meglio dire, il sano pragmatismo della suddetta gestione: certamente non incline ai facili entusiasmi o alla ricerca di rapidi successi, quanto piuttosto convinta di ottenerli in modo graduale, mettendo a frutto sperimentazioni e facendo tesoro d'esperienze.
L'impressione di fondo è che si stiano ora gettando le basi per l'evoluzione prossima futura.

Etichette testate in occasione della visita:
Falerio dop '10 Avora (Passerina, Pecorino e Trebbiano di 42 anni): interessante bouquet di profumi, di buona coerenza gustolfattiva, attacco gustativo giocato su note agrumate, frutto esotico, mineralità e nota amarognola tipica in chiusura. alcool 12,5% - circa € 13 - 6660 bottiglie prodotte.
Rosso Piceno dop '10 Polisia (Montepulciano 40% - Sangiovese 60%): rubino di media consistenza, note olfattive giocate su evidenze floreali di violetta e vinosità. Al gusto esprime maggiore maturità, la nota d'amarena del Montepulciano infatti, sembra sovrastata da sensazioni erbacee e anche speziate di chiodo di garofano. alcool 14% - circa € 15 - 5400 bottiglie prodotte.
Vini espressione di territorio, smussati nei caratteri e declinati nel senso della finezza.

Etichette testate in altre circostanze:
Offida docg Passerina '11 Zaccarì (fermentata e affinata in tonneau da 400 litri)

Falerio doc '11 Avora

Rosso Piceno Superiore doc '10 Konè

Vigneti Vallorani
contrada La Rocca 28, Colli del Tronto (AP)
http://vignetivallorani.com/

video intervista a cura di OrganiC%L

Nessun commento:

Posta un commento